Le ragioni dell'impegno di Kaspersky Lab verso la mobility

Home > Vendors > Le ragioni dell'impegno di Kaspersky Lab verso la mobility

Nel post scorso, il primo dedicato a Kaspersky Lab, è stata introdotta la ragione per cui la società ha deciso di investire anche nella gestione e nella sicurezza dei dispositivi mobili oltre che in quella dei dispositivi tradizionali (PC e server). In questo post, invece, come anticipato, usando ancora le parole del suo fondatore, Eugene Kaspersky, si parlerà delle esigenze da cui ha preso il via la realizzazione della soluzione per il BYOD. La fonte principale è sempre il post del 26/2/2013 di Eugene Kaspersky, pubblicato sul suo blog personale (http://eugene.kaspersky.it/mdm-un-po-di-disciplina-ai-tuoi-dispositivi-mobili/).

Sulle esigenze di business delle organizzazioni che scelgono il BYOD come soluzione, Eugene Kaspersky dice:

«… La prima cosa da considerare è la seguente: un numero incontrollato di persone con un numero incontrollato di dispositivi si connette alla rete aziendale, dispositivi di cui non sappiamo nulla (la mancanza di informazioni e la sicurezza difficilmente vanno d’accordo). L’accesso alla rete è garantito, ma come questi dispositivi vengono usati – e da chi – rimane un mistero.

Seconda cosa: questi dispositivi contengono un mix pericoloso di dati personali e aziendali. Di norma gli utenti non si preoccupano molto della sicurezza dei dati aziendali (mentre i datori di lavoro, sicuramente sì) e capita spesso che perdano i loro dispositivi. Inoltre, non sono nemmeno molto informati sulle principali regole di ‘igiene mobile’: configurano male i loro dispositivi o li compromettono, senza saperlo, tramite attività molto pericolose in termini di sicurezza, come rooting e jailbreaking.

Nel frattempo, i cyber-criminali stanno affinando le loro tecniche per portare a termine attacchi mirati alle reti aziendali via dispositivo mobile …».

Per Eugene Kaspersky la domanda chiave, a questo punto, diventa:

«… Per alcune grandi aziende il numero di dispositivi personali connessi può raggiungere le decine di migliaia. Dunque come possiamo infondere un po’ di disciplina mobile per far sì che sia facile e piacevole gestire questi dispositivi da parte degli amministratori?».

Per Eugene Kaspersky ovviamente la risposta è: con il prodotto giusto! Quello di Kaspersky Lab

Nel video riportato qui sotto è spiegato in dettaglio come le soluzioni di controllo, di protezione e di gestione di Kaspersky Lab consentono di migliorare la sicurezza di tutti i sistemi e le informazioni aziendali, anche i dispositivi mobili.

<iframe width="560" height="315" src="http://www.youtube.com/embed/na5FnFuaC_Q" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>

Nel prossimo post, l’ultimo della serie, verranno fornite ulteriori indicazioni sui prodotti di Kasperky Lab dedicati al BYOD.

A presto!

Il Team byod.it.

byod.team@nuovisoci.it



Designed by Nuovi S.O.C.I. Team
P. IVA 01284450192